Giochi, non giocattoli (il tempo che posso passare con mio figlio)

Siamo più o meno, tutti sulla stessa barca, tutti al lavoro, tutti schizzati e molto spesso rientriamo a casa la sera tardi; questo pesa sulla coscienza delle mamme un pò più “insicure”, come me ad esempio. Alle volte, senti che passi poco tempo con lui, per questo motivo far in modo che quel poco sia di qualità diventa indispensabile e sentiamo di dover  essere impeccabili e perfette. Vorrei poter sfatare il mito della perfezione a tutti i costi, preferisco che mio figlio mi veda nelle mie imperfezioni, preferisco che il tempo in cui siamo insieme ci siano giochi da inventare e fare insieme, non giocattoli regalati per colmare e riempire un vuoto di cui mi sento in colpa. Quando non siamo al lavoro, ovviamente abbiamo case da pulire, spesa da fare, ecc… questo ci “ruba” ulteriore tempo fino a quando, non troviamo un modo per esserci anche in questi momenti; io dico spesso a mio figlio che lo amo, chiedo il suo aiuto nelle faccende domestiche e partecipo ai suoi giochi, durante i quali lui si finge un pilota di aerei ed io sono una passeggera. Rispetto i momenti in cui vuole giocare da solo, senza necessariamente riempirli con attività che voglio fare solo io (i bambini alle volte ci accontentano, nonostante non abbiano molta voglia). Un’attività che io e mio figlio amiamo e che mi sento di indicare a chi si sente come me è di uscire a fare la spesa e fermarsi a guardare il paesaggio, noi spesso accostiamo in macchina perché notiamo colori del cielo particolari, prati pieni di girasoli, nebbia sui campi, ci fermiamo in un bar a prendere un cornetto.

Non è difficile da realizzare, alle volte basta il tempo di una carezza, anche di una “sclerata” basta spiegare ai bambini che si vorrebbe,  avere più tempo ma non dipende da noi, spiegarlo in modo autorevole e sincero. I bambini sanno amare in modo incondizionato e sanno accettarci così come siamo.

I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta. (Antoine de Saint-Exupéry)

Rispondi