Il mio racconto degli “Ingredienti dell’arcobaleno “

Quando ho deciso di scrivere un piccolo racconto, per bambini, mi sono sono resa conto di quanto il mio lavoro da insegnante abbia reso possibile tutto questo e di quanto mi abbia aiutata nello scriverlo. I bambini,  hanno bisogno di insegnanti, per fortuna io ne conosco molte,  che siano prima di tutto umili e con

I bambini dovrebbero poter fare un percorso che li “emozioni”

Ogni bambino, è diverso dall’altro; la bellezza sta nel cogliere le loro caratteristiche, senza necessariamente volerle modificare; perché oggi se sei troppo sensibile, vieni “pestato”, se troppo chiuso vieni additato …Quanti bambini, non possono più sognare, quanti ancora non possono esprimersi  perché negli schemi di oggi non c’è spazio. La famiglia, la scuola potrebbero essere

Mamma voglio essere felice non perfetto.

Mamma, non caricarmi di troppe aspettative, io le sento e poi non so come muovermi per non farti dispiacere. Lasciami libero di esprimere ciò che provo anche quando mi arrabbio e offrimi il tuo sostegno contenendo le mie manifestazioni di rabbia, gioia, amore…Dimmi spesso che il tuo amore è incondizionato e non farmi sentire in

I bambini hanno bisogno di essere riconosciuti anche nelle emozioni.

I bambini non hanno la capacità di elaborare le emozioni e di restituirle con un nome preciso… Forse perché le emozioni sono ricche di sfumature, di sfaccettature molto complesse al punto che diventa faticoso, alle volte, per loro, nominarle ed esprimerle. Gli adulti possono aiutarli , ad esternarle e crescere piu sereni, se le accettano

Leggere ai bambini

Leggere apre le porte alla fantasia, contribuisce allo sviluppo della creatività e permette di aprire porte nella mente di ognuno di noi.  I bambini, hanno bisogno di sapere che la lettura non è solo un compito che gli daranno a scuola, leggere non può ridursi solo a questo, leggere aiuta i pensieri a “diventare grandi”

Avvicinare i bambini al mondo dell’arte

Anche io mi sono avvicinata all’arte, anzi alle arti , ( perché fortunatamente le forme sono molteplici) con i bambini. Un’esperienza, che di giorno in giorno, coltivo e alimenta la passione per la meraviglia e per l’educazione a questo sentimento.  L’arte, bisogna viverla, bisogna raccontarla come una fiaba il cui finale si crea, pur se

Dietro al programma…o il programma dietro?

La corsa al “devo imparare tutto” tipico atteggiamento di ciò che spesso le interpretazioni di noi genitori “tramandano” ai bambini; il “guarda che voti” , tipico atteggiamento di una poco sana competizione, a parer mio. Il programma per noi insegnanti, gli obiettivi da dover raggiungere e le cose da dover fare, alle volte fanno perdere