Compiti delle vacanze non vi temo

Lo spauracchio di ogni genitore alla fine della scuola, sono i compiti da fare e il tempo da occupare. I bambini sono stanchi, spesso non hanno voglia di prendere i libri, noi genitori lavoriamo e abbiamo stress da vendere. Un mix, per un’esplosione di litigi e urla nel momento in cui “ci tocca”fargli fare i compiti. Alcuni suggerimenti, che però funzionano, possono essere: armiamoci di pensiero zen, prendiamo il libro e stabiliamo un tempo aiutandoci con un timer o un orologio nel quale condivideremo con i nostri bambini che quella è “l’ora dei compiti”; stabiliamo il numero di pagine da fare, essere chiari e fare questo patto aiuta; troviamo un luogo che sia quello più ordinato e con tutto a portata, per evitare che ogni volta ci si debba alzare, alla ricerca della penna perduta; facciamo un respiro, mettiamoci nei panni dei nostri bambini; evitiamo di usare frasi come “ma dai su muoviti”(avevamo stabilito un tempo all’inizio e in quel tempo non deve esserci fretta) “dai è facile” …I bambini hanno i loro tempi e soprattutto stanno ancora imparando per loro può non essere così facile…Noi siamo adulti. Parola d’ordine collaborazione e poi un ripasso non fa mai male…

Rispondi