Im-perfetta

La giornata a scuola va così: un sorriso, un pianto, un muso lungo e rabbioso; la voce ed il tono più duri per poi ammorbidirsi, le mani dei bambini sono pugni che poi si aprono, una scoperta ed una sconfitta,  un abbraccio con la rincorsa e la mano della collega che ti tiene un per non farti cadere, (i bambini ti corrono in contro con una tale forza…), un’attività che ingrana ed una, che nemmeno se preghi…Un bambino che ti chiede come ti senti appena nota che qualcosa non va o va troppo bene, una pettinatura che ti abbellisce…Uno sguardo rivolto alle tue parole o rivolto a fare altro…Potrei scrivere all’infinito.

Ogni bambino arriva e ti racconta una storia, ha voglia di regalartela, tu sei l’insegnante ed hai il compito di leggerla e alle volte di scriverla,  spesso vuoi interpretarla. Non c’è una ricetta, non ci sono le dosi in questo mestiere qui…! Incontri persone, con la voglia di discutere e capisci che ti fa diventare grande saperti confrontare, che non è mai solo come la vedi tu, che puoi accettare le opinioni altrui, senza arrabbiarti e puoi anche complimentarti con loro per ciò che fanno per te, ti rendono la vita perfetta ti lasciano un po’ di loro e sta a te declinarlo, e si prendono un po’ di te e starà a loro declinarlo; ti rendi conto di come si possa essere tutti simili pur avendo tante sfaccettature diverse. L’insegnante sa, che anche solo,  per poter abbracciare un bambino deve prima dare qualcosa di sè, così anche per porre dei limiti, prima bisogna creare un rapporto di fiducia che si crea solo mostrando anche le proprie

im-perfezioni”.

L’insegnante sa che nel suo mestiere c’è qualcosa di magico (che va ben oltre la preparazione); la maestra lascia sempre qualcosa ai bambini, come i granelli dello zucchero, alcuni vanno nella tazzina altri no (ribelli i granelli!), si spargono si appiccicano ma dovunque si sciolgono addolciscono…(sì, alle volte danno fastidio lo ammetto).

Criticatemi, ma voglio continuare a vederla “im-perfetta” così !!!

“Accetto di essere , imperfetta e spigolosa, dolce e perfetta, come lo zucchero”

2 thoughts on “Im-perfetta

Rispondi