La diversità per i bambini

Chi stabilisce i parametri secondo cui qualcosa è giusto o sbagliato? Cosa è diverso da cosa? Le risposte, sono frutto di noi esseri umani adulti. I bambini, paradossalmente sono portatori di diversità, i bambini la portano nelle nostre case, da quando nascono e noi  cerchiamo le somiglianze poi quando crescono e ci iniziamo a chiedere a chi somiglia? Quando è così scontroso?! Non a me…! I bambini non sono spaventati dal colore di un amico, dal modo di parlare di un altro, i bambini notano la diversità e sanno creare opportunità sanno guardare sanno giocare a tutti i giochi possibili e in molti modi diversi… Spesso noi genitori, tentiamo di intrometterci o di filtrare i loro pensieri con interpretazioni… tentiamo di salvarlo dalla paura di qualcosa che abbiamo noi, non loro. Diverso può convivere, diverso è cosa del mondo, diverso è degli esseri che popolano la terra, le case, i cuori e per questo ai bambini spieghiamo che la diversità non fa paura, il diverso siamo noi, per ciò che sappiamo e non sappiamo fare, per ciò che riusciamo a dire, diversi per come siamo. 

Diversi, uguali, UGUALMENTE DIVERSO. Così come una leonessa che trovó le parole da scrivere solo grazie al suo così diverso amico coniglio…

Rispondi