Mamme ma il manuale d’istruzioni lo vendono?

Segreti, ricette, consigli per la gestione ce ne sono talmente tanti, che a cercarli si diventa matte; eppur ne abbiamo spesso bisogno, ne sentiamo la necessità perché l’impressione di non fare abbastanza o che ci sia qualcuno, che fa decisamente meglio di noi non ci fa dormire…

Certamente, io parto dai presupposti che il meglio in assoluto non esista, che ogni mamma conosce il suo bambino e che i luoghi comuni sono da evitare come la peste… Il fantastico mondo dei bambini é variopinto, variegato e complesso, ad ogni bambino spesso corrisponde un genitore che é sicuramente in cerca di un modo per fare il meglio. 

La ricerca esasperata del meglio ci porta fuori strada perché ci distrae da un punto fondamentale, la differenza tra noi e i nostri bambini; differenza per età, epoca, relazioni, per questo è importante che un genitore si senta meno in colpa e più parte di un processo educativo, l’utilità di spostare il lato esclusivamente emotivo verso il lato di “presa in carico” e educativo; possiamo provare a non sostituirci ad ascoltare, ad amare ma anche porre limiti, definire confini e prendere decisioni, possiamo provare e tutto sarà più chiaro anche ai nostri occhi.

La ricerca, del meglio pur non fermandosi mai, può lasciare spazio al tempo e alle decisioni…

Rispondi