Meglio essere prudenti 

Fare i compiti con il proprio bambino è sicuramente un momento memorabile nella vita di un genitore, non é per nulla facile, richiede tempo, stress e risorse. Non perdiamo di vista che anche lo “scolaro” sta facendo parecchia fatica, basta fare un viaggio nei nostri ricordi di bambini, per sentire il brivido provocato dalla parola “compiti”.

Spesso, ci facciamo prendere dalla rabbia, dal nervosismo per le mille cose da fare e tendiamo ad attribuire alcuni nomi al nostro bimbo, devo dire che capita anche ad alcune insegnanti ( di distribuire etichette sui bambini) cosa che poco condivido; non ci chiediamo però che peso hanno sul nostro bimbo nè mettiamo in conto che possa davvero sentirsi in difficoltà nello svolgimento dei compiti.

Non deve essere semplice fare qualcosa che reputiamo difficile con qualcuno che ci dice continuamente: “dai, muoviti, siamo su questa pagina da un ora, veloce, dormi?!, ma dai non capisci nulla, sei distratto, che svogliato…

Riflettiamo

La sensibilità non è mai troppa quando si tratta di bambini

Rispondi