Questione di pro-spettiva

Ciò che mi genera più ansia del dovuto in una giornata piovosa è la quantità di idee da dover gestire ed alle volte contenere quando metto in moto il cervello.Occorre gestire e tenere conto delle prospettive di parecchie persone che direttamente o indirettamente hanno a che fare con te; si tratta di una vera e propria gestione, quasi un secondo lavoro, ma le insegnanti come me, lo sanno bene. Ci sono i punti di vista di ogni persona, ugualmente rispettabili e comunque da ascoltare e comprendere…Se ascolti bene ( con il cuore) sentirai che la visione del mondo di ogni persona, anche quella che tu non condivideresti mai, ha una sua storia ed è di per sè bella e credo che tenerne conto sia una chiave importante dei rapporti umani…

Sei di parte?! Sei pro?! Sei contro?! Hai un’idea….. Sei il risultato di come guardi ciò che ti accade…. Perché le cose accadono, ed accadono comunque, anche quando non vuoi, ma il come le guardi quello varia; se impariamo che ogni individuo ha la propria finestra da cui guardare ma che ha anche uno sguardo indirizzato verso un punto diverso dal nostro, allora chissà, saremo capaci di amare, di dare,di vivere meglio…

Per ora, è questione di PRO-spettive.

“Il mondo è così totalmente e meravigliosamente privo di senso che riuscire ad essere felici non è fortuna: è ARTE allo stato puro”
“Lo sguardo va oltre…”

One thought on “Questione di pro-spettiva

Rispondi