Ci sarò 

Sia da mamma che da insegnante, sono convinta che per un bambino sia fondamentale la nostra presenza, anche quando li “sgridiamo”, è importante che il messaggio trasmesso a loro, sia, ci sarò comunque, anche se il tuo comportamento è sbagliato, TU NON sei il tuo comportamento, sei molto di più. L’impegno che dobbiamo metterci:

Ti dico poco che sono orgogliosa, perché guardo distratta ciò che fai. Mi impegnerò 

Se mentre mi parli, alzi il tono è perché ti ascolto poco. Mi impegnerò 

Se mi chiami a giocare e ti accontenti di un “dopo” che non arriva mai. Mi impegnerò 

Se mi tieni la testa per farmi guardare qualcosa è perché la guardo con troppa fretta. Mi impegnerò 

Se continui a raccontare anche quando mi vedi parlare, è perché hai più bisogno di attenione, di quella che ti ho saputo dare. Mi impegnerò 

Se mi fai un po’ arrabbiare è perché si può sbagliare. Mi impegnerò a non farti dubitare del mio “ci sarò”nonostante tutto e tutti, nei momenti belli e in quelli brutti, quando la tua strada perderai e quando la ritroverai; ci sarò, mi impegnerò, per farti sentire adeguato anche quando il tuo comportamento sarà sbagliato. Perché l’amor non si baratta e sia da mamme che da insegnanti trasmettiamo l’amore incondizionato!

Nessuno m’ha mai detto “Volerai”. Nessuno m’ha promesso “Non morirai”. Eppur senz’ali ho già volato tanto e “ora” senza alcun rimpianto, di promesse mancate, di cose incompiute, senza pena aggiunta mi preparo a volare un’altra volta. Tiziano Terzani

Rispondi