Molto in breve… buon pomeriggio 

Ogni genitore, dovrebbe prendersi la responsabilità di educare il proprio bambino, attraverso il rispetto, l’ascolto, così, da essere per lui il primo esempio del fatto che la gentilezza, la bellezza nell’educazione, assieme ai limiti, sono necessari perché i nostri bambini crescano con personalità capaci di affrontare ciò che la vita oggi ci regala. Spesso, si dà troppa importanza a ciò che i nostri bambini sanno fare o non sanno fare nel paragone con gli altri, dimenticando che ognuno di loro è diverso, che svilupperà le sue competenze secondo le sue capacità e la tipologia di attività che gli vengono proposte… Una cosa per me è certa, educare  non può avere un ruolo secondario, educare al bello, educare con il bello… In ogni modo educare e porre i limiti ai nostri bambini perché senza quelli anche loro non stanno bene. Non concedere tutto ma concedere ciò che riteniamo sia opportuno, dare poche regole e chiare, mostrarci adulti che ascoltano: il bello, la meraviglia si godono se si impara a conoscere il rispetto; il rispetto tra le persone. 

Rispondi