ApprendiAmo

Nella relazione tra insegnante ed alunno, dovrebbe sempre trovare posto, l’amore, la passione per ciò che viene condiviso nei momenti insieme, per le attività e per i mille progetti che vengono proposti. 

Un bambino passa la maggior parte del suo tempo a scuola e li ha la necessità di trovare prima di tutto persone disposte a “entrare davvero in contatto”, stabilendo relazioni educative significative.

La relazione educativa, va per me di pari passo con l’apprendimento e se mi è concesso fare un esempio, io credo possa definirsi come un “contatto d’anime”. 

Ma dico io, i bambini cercano da noi sicurezza, limiti; e hanno bisogno che trasmettiamo loro, la possibilità di riuscire, nelle attività, ognuno con i propri mezzi…

Spesso, la componente emotiva, non viene considerata perché si da più importanza ai voti, o al risultato, senza tener presente, che, deve invece rappresentare, la base del percorso che vogliamo intraprendere.

Emozionarsi per emozionare… 

Rispondi