Disegno

Esistono disegni belli e disegni brutti?! 

Esistono disegni, chissà perché noi grandi dobbiamo sempre cercare categorie per classificare?! I disegni dei bambini sono rappresentazioni di come loro vedono il mondo, sono possibilità di esprimersi e lasciare dentro un foglio qualcosa di loro, magari per regalarlo agli altri; come spesso fanno.

Amano disegnare liberamente; a scuola, richiedono spesso fogli di colori diversi e si fermano per parecchio tempo a “costruire disegni”, che poi regalano alle mamme o a noi maestre.

Lasciarli liberi, favorendo la possibilità anche di scarabocchiare e di disegnare li aiuta a sentirsi più a loro agio, sentono di potersi esprimere più facilmente; il disegno, è espressione, possibilità, comunicazione.Anche nei bambini più piccoli, Le prime attività grafiche, quello che noi tutti conosciamo come “scarabocchio” altro non è che l’origine della scrittura. Lasciare che la mano dei bambini esplori il foglio, nella sua totalità che scelga dove disegnare e come gestire lo spazio, è inizialmente l’approccio migliore, perché il disegno, così come molte altre esperessioni artistiche, nascono e prendono forma i sogni, i disegni nascono da un processo interno che poi viene esternato. 

I disegni dei bambini, vanno rispettati, e apprezzati, perché attraverso la traccia lasciata sul foglio, ci stanno raccontando un loro vissuto o un loro pensiero.

Un bambino che disegna, che scarabocchia ti sta mostrando il suo mondo e sè stesso; il disegno è traccia di chi lo fa.

Il disegno è l’arte di condurre una linea a fare una passeggiata. (Paul Klee)

Rispondi