Giocando si impara

 Spesso, mi sono ritrovata  a parlare del gioco, come attività che i bambini amano fare e mi sono sentita dire che a scuola si va per imparare mentre a giocare, si può pensare anche a casa. Devo sfatare questa credenza, l’attività ludica, soprattutto a scuola dove i bambini si relazionano, diventa la loro forma di espressione privilegiata.

Loro, lo utilizzano come strumento, per esplorare; quando giocano hanno la possibilità di esprimere la loro creatività . Il gioco per i nostri bambini è una cosa seria!

 Mi perdo a giocare con loro e mi rendo conto, che poter partecipare ai loro giochi, anche quando mi fanno spegnere le candeline di una torta fatta di tappi, oppure mi preparano un caffè nella tazzina inesistente, mi apre gli occhi, mi dà la possibilità di vederli sul serio.

 E’ nel giocare che possono fare esperienza.

Il gioco li fá stare bene, fermarsi a giocare con loro, fa in modo, che il legame affettivo cresca ed è un momento condiviso, di quelli che non si ripetono, perché ogni volta, assaggeremo una torta fatta di tappi diversa, costruiremo castelli di lego e aerei con cui viaggeremo insieme a loro in luoghi inaspettati. Se giocano, lasciamo che lo facciano… Stanno vivendo.

Rispondi