I bambini sono grandi osservatori, in breve 

Oggi, durante il pranzo a scuola rimango stupita da un gesto di un bambino nei miei confronti, stavo trascinando un tovagliolo di carta con la scarpa, senza nemmeno essermene accorta e lui, lo nota e piegandosi me lo toglie… Sono rimasta piacevolmente sconvolta, mi ha detto di stare attenta se no potevo cadere. Un gesto di una dolcezza smisurata, un gesto di chi pur non avendo l’esperienza maturata ha grandi occhi per guardare il mondo. La scuola è piena di esempi di questo genere, di momenti che insegnano davvero il rispetto e l’amore. I bambini osservano, vedono, vogliono sapere fanno diventare le loro orecchie grandi per sentire le cose e i loro occhi si muovono veloci per guardare tutto…Loro sanno quando ti cambi le scarpe, quando hai comprato un abito nuovo, loro notano e ti danno un bacino su un graffio… Loro, hanno gli occhi più profondi del mare, loro che davanti alle cose si meravigliano… Loro… 

Per fortuna ci sono loro!

Rispondi