Tempo guadagnato 

Spesso mi trovo a leggere articoli su come occupare il tempo con i nostri bambini, e altrettanto spesso, penso che non abbiamo sempre necessità di dover “occupare” loro del tempo; i bambini trovano attività e trovano anche come occupare il loro tempo… Noi adulti invece possiamo trovare il tempo dell’attesa e dell’ascolto.  

Oggi a scuola, prima di andare a pranzo, abbiamo mandato i bambini a lavarsi le mani, osservandoli abbiamo notato che stavano giocando con l’acqua, loro avevano trasformato quel momento in un momento di gioco. Noi maestre abbiamo continuato a guardarli  decisamente divertite, perché erano di una bellezza disarmante, non potevamo interromperli dicendo loro di spicciarsi perché si doveva andare a pranzo, non potevamo nemmeno dire loro di stare attenti a non bagnarsi, perché loro, non solo erano molto attenti ma avevano creato un’occasione, una forma di gioco per sviluppare fantasia e relazioni e condividere un sorriso… Questo non è mai tempo perso, è tempo guadagnato.

I bambini, hanno bisogno di sentirsi ascoltati e di raccontarsi; per questo motivo è importante lasciare loro lo spazio di poterlo fare sia tra loro, che con noi adulti. Se ci penso, visto che parliamo di tempo e di occasioni, quando ho l’occasione di ascoltare il mio bambino? Vista la mole di cose, che tutte noi mamme dobbiamo fare, saltellando da un luogo all’altro da un ruolo all’altro…

Noi, abbiamo sempre fretta e crediamo che ogni azione che i bambini fanno che rompe gli schemi quotidiani sia senza un fine…non serva, un di più; e invece è proprio da un gioco con l’acqua, in un momento abitudinario in cui vediamo e ascoltiamo i nostri bambini. Sono momenti privilegiati nei quali si crea occasione di crescita e dove anche i più timidi, non  si lasciano sfuggire questa occasione. 

Noi grandi, abbiamo l’abitudine di ridurre i tempi d’attesa, di velocizzare tutti i processi; questo ci fa perdere di vista la bellezza di queste occasioni create dai bambini.

Nei loro giochi più semplici, se lasciamo loro del tempo e proviamo a darci tempo come se potessimo dilatarlo, ci rendiamo conto di come il tempo di qualità e il tempo guadagnato può avere un aspetto diverso; può essere considerato da un altro punto di vista.

Rispondi